Internet, Diritto Informatico e Privacy

Cosa può succedere in internet?

Compiere attività in internet ci fa sentire pericolosamente “protetti”.

Sia perché riteniamo che le nostre azioni nella rete non possano avere conseguenze, sia perché pensiamo che niente di male possa accaderci, restando dietro ad uno schermo.

Si è portati a pensare che il filtro/barriera costituito dallo schermo di computer, tablet o smartphone, ci renda “magicamente” immuni da qualsiasi minaccia, giuridica e non.

Niente di più sbagliato.

Il Web ormai è una vera e propria “piazza virtuale”, proiezione digitale della piazza reale.

Pertanto, tutti i pericoli e le conseguenze che si possono annidare nella piazza reale, possono a maggior ragione trovarsi anche in quella virtuale.

Scatti una foto ad una persona, sorprendendola in atteggiamenti compromettenti, la stampi e tappezzi le vie della Tua città di manifesti che la contengono.

Non hai alcun dubbio che quanto stai facendo, a prescindere dei motivi personali che Ti guidano, sia una condotta illecita, con conseguenze penali, oltre che civili.

Perché mai allora pubblicare la stessa foto su Facebook o su altro social network non dovrebbe avere analoghe conseguenze?

Dai un’occhiata alle migliaia di sentenze in materia di diffamazione a mezzo Facebook, lesioni on line del diritto all’immagine, o violazioni della privacy, per farti un’idea di cosa stiamo parlando…

Talvolta, potresti essere Tu invece la “vittima” in rete.

Magari perché Ti ritrovi a subire una truffa on line.

Oppure ad acquistare mediante e-commerce un prodotto diverso da quello che pensavi.

O ancora, ad abbonarti ad un servizio non gradito, a subire un indebito utilizzo di Tuoi dati personali, etc.

Addirittura potresti, mal consigliato, investire somme di denaro notevoli in una cryptovaluta (es. bitcoin).

E pensare di avere garanzie tipiche di un normale investimento, con la prospettiva di ingenti guadagni (ed ingenti perdite che spesso Ti nascondono!).

Oppure potresti poi aver interesse a che Google o altro motore di ricerca non riproducano informazioni, che danneggiano la Tua reputazione o quella della Tua attività.

Hai mai pensato a quante centinaia di migliaia di clienti stai perdendo a causa di quella pessima recensione ad 1 stella su Google o Tripadvisor?

Prova a scrivere su Google “diritto all’oblio”, avrai delle sorprese.

Senza contare i numerosi obblighi che il GDPR impone nel trattamento dati personali e relativi diritti dell’interessato.

Questa è solo un’anteprima delle innumerevoli problematiche in cui la rete può catapultarti da un momento all’altro, senza preavviso.

E se il fatto accade on line, fidati, le conseguenze sono tutte reali. Perdite di denaro, sofferenza, procedimenti penali, danni di immagine e reputazionali, e quant’altro.

Per questo, non esitare a contattare lo Studio ( Contatti. )

Avrai subito un primo appuntamento gratuito con l’Avvocato specializzato in diritto informatico (  Avvocato Corrado Castelli     ).

In questo modo lo Studio potrà mettere a fuoco ogni tua problematica giuridico-informatica e tutelarti al meglio.